Notizie | Dall'Ente
mercoledì, 20 luglio 2011

Restituzione agli utenti quota di tariffa servizio di depurazione non dovuta

La domanda va inoltrata al Servizio Idrico Integrato - Marche Multiservizi S.p.a.

Sintesi delle “Linee guida per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione”.

 

La restituzione da parte dei gestori del SII della quota di tariffa non dovuta, riferita al servizio di depurazione, avviene conformemente alle indicazioni procedurali contenute nel documento denominato “Linee guida per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione”, delibera C.d.A. n. 14 del 13.09.2010.

Di seguito una sintesi delle linee guida:

  • PERIODO DI RIMBORSO  E TERMINI DI PRESCRIZIONE:

 

Il periodo di restituzione è individuato nell’arco temporale che va dal 16/10/2003 al 15/10/2008.

L’utente può presentare istanza di restituzione fino al 15/10/2013.

 

  • ISTANZA PER IL RIMBORSO:

 

L’istanza per il rimborso deve essere inviata al gestore del SII, a mezzo raccomandata A/R.

Il modello di istanza è disponibile sul sito web delle società di gestione e su quello dell’Autorità di ambito.

 

  • MODALITA’ DI RESTITUZIONE DELLE SOMME:

 

I gestori del SII devono provvedere alla restituzione della quota di tariffa non dovuta entro il termine massimo di cinque anni così come previsto dall’art. 7 del Decreto Ministeriale 30/09/2009 (pubblicato in G.U. il 08/02/2010) e pertanto entro il 30/09/2014.

 

Hanno diritto al rimborso gli utenti non depurati ed in riferimento ai quali non sono stati ancora avviati investimenti per garantirgli il servizio di depurazione. (NOTA: gli utenti per i quali sono stati avviati degli investimenti devono pagare la tariffa per contribuire alla realizzazione di tali opere, rif.to art.8-sexies comma 1 L. n.13 del 27.02.09)

 

La somma da rimborsare a ciascun utente sarà rateizzata come di seguito:

§         importo inferiore/uguale a € 40,00, il rimborso avverrà in un’unica soluzione, nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2011;

§         importo superiore a € 40,00 e inferiore/uguale a € 90,00, in n.2 rate, rispettivamente nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2011 e nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2012;

§         importo superiore a € 90,00 e inferiore/uguale a € 140,00, in n.3 rate, rispettivamente nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2011, nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2012 e nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2013;

§         importo superiore a € 140,00, in n.4 rate, rispettivamente nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2011, nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2012, nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2013 e nell’ultima bolletta relativa ai consumi 2014 prima della data di scadenza del termine di restituzione (30/09/2014).

Come previsto dalla normativa (DM 30/09/09 art.7 co.5.) le risorse finanziarie per effettuare i rimborsi sono riscosse dalla tariffa del servizio idrico integrato e nello specifico dagli utenti che già usufruiscono del servizio di depurazione.

  • PUBBLICAZIONE DEGLI ELENCHI:

 

Gli elenchi dei potenziali aventi diritto alla restituzione sono pubblicati sui siti web delle società di gestione.

 

  • INFORMATIVA AGLI UTENTI:

Per un’informativa dettagliata si rinvia al sito internet dell’AATO www.ato1acqua.marche.it dove è possibile scaricare il documento integrale delle linee guida e connettersi direttamente con i siti web dei gestori del SII per verificare gli elenchi dei potenziali aventi diritto al rimborso.

Per effetto del D. Lgs. 196/2003 si precisa che è possibile effettuare la suddetta verifica inserendo i codici relativi alla propria utenza richiesti dai vari gestori del SII.

Allegato

- Modello di istanza per la restituzione della quota di tariffa di depurazione non dovuta

 

torna all'inizio del contenuto