Notizie | Dall'Ente
martedì, 06 settembre 2016

SIA - Sostegno per l'inclusione attiva

Criteri e modalità per l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate

 
(Decreto 26 maggio 2016, pubblicato nella G.U. n.166 del 18/07/2016)

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali sia presente almeno una delle seguenti condizioni:
  • un componente di età minore di anni 18 ;
  • una persona con disabilità, unitamente ad almeno un suo genitore;
  • una donna in stato di gravidanza accertata.
Il sussidio è subordinato ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.  Il progetto viene predisposto dai servizi sociali dell’ATS n5, in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti non profit. Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini, che vengono individuati sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia.
L’adesione al progetto avviene sottoscrivendo un patto tra servizi e famiglie che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni.
 

REQUISITI DEL RICHIEDENTE


Il richiedente deve risultare, al momento della presentazione della richiesta e per tutta la durata dell'erogazione del  beneficio, in possesso dei seguenti requisiti:
  1. essere cittadino italiano o comunitario, ovvero familiare di cittadino italiano o comunitario non avente la cittadinanza di uno stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  2. residenza in Italia da almeno 2 anni;
  3. presenza nel nucleo familiare di almeno un componente minorenne o di una persona con disabilità, unitamente ad almeno un suo genitore, ovvero di una donna in stato di gravidanza accertata ( la richiesta del beneficio può essere presentata a decorrere dai quattro mesi dalla data presunta del parto, certificata da una struttura pubblica );
  4. ISEE inferiore o uguale ad € 3.000,00;
  5. i componenti del nucleo familiare non devono beneficiare di altri trattamenti economici, anche fiscalmente esenti , di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale (l’erogazione complessiva deve essere inferiore ad € 600,00 mensili);
  6. nessun componente il nucleo familiare deve beneficiare di strumenti al sostegno dei disoccupati ( NASPI, ASDI e altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati);
  7. nessun componente del nucleo familiare deve essere in possesso di autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda, oppure di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc. o di motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei tre anni antecedenti la presentazione della domanda.

VALUTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda sarà valutata in ordine cronologico in base alla data di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse assegnate alla nostra Regione. La domanda sarà oggetto di una valutazione multidimensionale, calcolata in base del punteggio descritto nella seguente tabella. Il richiedente avrà accesso al beneficio solo se raggiungerà il punteggio uguale o superiore a 45 punti. Nella valutazione della domanda si terrà conto delle informazioni già espresse nella Dichiarazione Sostituiva Unica utilizzata ai fini ISEE. E’ importante quindi che il richiedente sia già in possesso di un’attestazione ISEE in corso di validità al momento della presentazione della domanda per il SIA.

CRITERI DI VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE

CARICHI FAMILIARI max 65 punti
2 figli minorenni 10 punti
3 figli minorenni 20 punti
4 o più figli minorenni 25 punti
Almeno 1 figlio di età inferiore ai 36 mesi 5 punti
Genitore solo con figli minorenni 25 punti
   
DISABILITA'  
1 componente con disabilità grave 5 punti
1 componente con disabilità grave e non autosufficiente 10 punti
   
CONDIZIONE ECONOMICA max 25 punti
Si calcola sottraendo al valore massimo ( 25 punti ) il valore risultante dalla divisione del valore ISEE per 120 25 - ( valore ISEE/120 )
 
   
CONDIZIONE LAVORATIVA max 10 punti
Assenza di lavoro di tutti i componenti in età attiva 10 punti

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda deve essere presentata presso il proprio Comune di residenza da un componente il nucleo familiare mediante un modulo predisposto dall'INPS con il quale, oltre a chiedere il beneficio, si dichiara il possesso dei requisiti necessari per l' accesso al programma. E’ importante quindi che il richiedente sia già in possesso di un’attestazione dell’ISEE in corso di validità comprensiva di DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica), al momento in cui presenta la domanda per il SIA. Il richiedente dovrà presentare inoltre al momento della domanda la certificazione ISEE in corso di validità nonché copia del libretto di circolazione degli autoveicoli e motoveicoli di proprietà dei componenti il nucleo familiare.   LE DOMANDE POTRANNO ESSERE PRESENTATE A DECORRERE DAL 2 SETTEMBRE 2016   TEMPI E MODALITA' DI EROGAZIONE DEL BENEFICIO Il Comune, effettuati i controlli di competenza, inviano all'INPS entro 15 giorni lavorativi,  le richieste di beneficio, nel rispetto dell'ordine cronologico di presentazione. L'INPS verifica i requisiti di propria competenza e trasmette ai Comuni l'elenco dei beneficiari e alle Poste Italiane le disposizioni di accredito. Il beneficio è concesso bimestralmente e viene erogato dalle Poste Italiane, su indicazione dell' INPS, attraverso una Carta di pagamento elettronica ( Carta SIA ). La disponibilità finanziaria della carta viene determinata in base alla numerosità del nucleo familiare.  
Nucleo Familiare Ammontare del beneficio
1 membro € 80
2 membri € 160
3 membri € 240
4 membri € 320
5 o più membri € 400
 
Dall'ammontare del beneficio verranno dedotte eventuali somme erogate ai titolari di altre misure di sostegno ( Carta acquisti ordinaria, se il titolare del beneficio è minorenne; l'incremento del bonus bebè per le famiglie con ISEE basso; per le famiglie che soddisfano i requisiti per accedere all'assegno per nucleo familiare con tre figli minori, il beneficio sarà corrispondentemente ridotto a prescindere dell'effettiva richiesta dell'assegno).
In seguito all'accreditamento del primo bimestre l’Ambito territoriale Sociale n.5, per il tramite del Servizio Sociale professionale, predisporrà d’intesa con il Comune, il progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa che instaura un patto tra servizi e famiglie e che, debitamente sottoscritto, implica una reciproca assunzione di responsabilità ed impegni.
Se i componenti dei nuclei familiari non sottoscrivono il progetto, ne violano ripetutamente gli obblighi o assumono frequentemente comportamenti inconciliabili con gli obiettivi, il Servizio Sociale d’Ambito e/o il Comune possono stabilire la revoca o l'esclusione dal beneficio. Anche il venir meno dei requisiti di accesso o delle condizioni di bisogno, che hanno motivato la concessione del beneficio, ne determinano la revoca.
 

COME USARE LA CARTA SIA

La Carta SIA permette di effettuare acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitate al circuito Mastercard. La carta può essere anche utilizzata presso gli uffici postali per pagare bollette elettriche e del gas e dà diritto a uno sconto del 5% sugli acquisti di farmaci e del pagamento di ticket. Con la carta si può accedere direttamente alla tariffa elettrica agevolata, a condizione di aver compilato l'apposita sezione presente nel modulo di domanda.
Non è possibile prelevare contanti o ricaricare la carta . Il suo uso è consentito solo negli ATM Postamat per controllare il saldo e la lista movimenti. La carta deve essere utilizzata solo dal titolare.
 

GLI INTERESSATI POTRANNO RICHIEDERE INFORMAZIONI PRESSO:

 
Servizi Sociali dei Comuni dell’Ambito Sociale
 
Unione Montana del Montefeltro Ente capofila dell’ATS n5 -  Servizi Sociali – Tel. 0722.727003/4
 
Punto Unico di Accesso dell’ATS n.5 c/o Ufficio di promozione sociale: orari martedì e giovedì dalle ore 8 alle 14 e dalle 15 alle 18. Tel. 0722 728224
 
Sui siti:
www.unionemontana.montefeltro.pu.it
www.lavoro.gov.it
www.inps.it
torna all'inizio del contenuto